Site Overlay

Didattica a distanza: un viaggio di venti anni nella formazione e nell’elearning

Francesca Anzalone è CEO & Founder di Netlife s.r.l. società specializzata in Comunicazione e Formazione che ha fondato nel 2000 convinta che la rete e la vita si sarebbero intrecciate in maniera sempre più importante. Tra comunicazione e formazione legata al digitale coordina e supervisiona tutte le attività dell’azienda  (www.netlifesrl.com) “We all live in a Netlife”.  Lingue parlate: inglese, francese, spagnolo, tedesco.

Contemporaneamente prosegue la sua attività di docenza in ambito accademico e ricerca scientifica negli aspetti legati alla comunicazione digitale e all’innovazione focalizzando la sua attenzione sulla trasformazione sociale, cambiamenti di abitudini e comportamenti. Ha diretto progetti nazionali e internazionali di editoria digitale e coniuga costantemente la sua laurea in Lingue e Letterature Straniere e il suo amore per le lingue e la filologia (inglese, spagnolo, francese e tedesco) e le sue specializzazioni in tecnologie legate alla didattica delle lingue, tra cui quelle per allievi stranieri conseguite all’Università Ca’ Foscari con la sua professione legata al web. Da oltre 20 anni impegnata nel digitale e nell’evoluzione del web, formatrice per aziende, gruppi industriali, PA, enti, istituzioni e centri ricerca, è anche autrice di numerose pubblicazioni tra volumi e saggi scientifici. Il più recente è Ufficio stampa e Digital PR, la nuova comunicazione per l’editore Hoepli; a cui si aggiungono la firma alle rubriche a cadenza settimanale e mensile. Ma prima di tutto, come piace sottolineare a lei,  dal 2006 (e precisamente dal 15 novembre alle 14:10) è orgogliosa Mamma di Violante.

PubblicazioniComunicare in rete, l’usabilità, Lupetti Editore, e-Learning Comunicare e Formarsi onlineLupetti Editore, Ufficio stampa e Digital PR, la nuova comunicazioneHoepli Editore. Ha inoltre scritto il lemma: “Il testo nel sito Internet” in Nuovo dizionario di Marketing e Comunicazione (2001) Lupetti Editore. Ha diretto riviste specializzate in e-Learning tra le quali ELEARNING & Knowledge Management, Nuovo Studio Tecna Editore,  collane editoriali dedicate al digitale tra cui usabilità, e-Learning, e contribuito con saggi in monografie UTET L’Università Virtuale a cura del Prof. Paolo E. Balboni, tra cui a titolo esemplificativo il capitolo undicesimo in Educazione letteraria e nuove tecnologie “Dalla scheda di lettura alla banca dati letteraria personale e di classe; “Il database: la progettazione di un database”, “Diversi tipi di mappa concettuale”, “Un esempio di scheda-mappa”. Sempre nell’ambito di contributi con saggi in monografie per Guerra Edizioni, Risorse didattiche a cura di Maria Cecilia Luise Italiano Lingua Seconda: Fondamenti e Metodi si ricordano “Le risorse in rete per l’insegnante di italiano L2”.

Si è specializzata in didattica delle lingue per allievi stranieri (corso base e corso avanzato) presso Ca’ Foscari Venezia e ha proseguito il suo studio e la ricerca nell’ambito della semantica legata al digitale, specializzandosi in quella che oggi è definita editoria digitale.  La sua grande passione per la didattica, per le mappe concettuali e la progettazione di database relazionali e per la filologia le hanno permesso di progettare infrastrutture informatiche per l’archiviazione di testi, lemmi e testi antichi in progetti scientifici- accademici nazionali e internazionali.

Con una tesi di laurea dedicata alle tecnologie a supporto della didattica, e nello specifico il progetto A.L.I.A.S. (Approccio alla Lingua Italiana per Allievi Stranieri) del Ministero della Pubblica Istruzione in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari “An online Project for Teachers’ Development: the A.L.I.A.S Project, a Case Study” basata su uno studio di caso progettato a livello informatico in collaborazione con Filippo Caburlotto, ha maturato la sua competenza in ambito eLearning fin dal 1999; e da quel momento non se ne è mai allontanata.

Ha iniziato a collaborare con l’Università Ca’ Foscari di Venezia nel 2000 con incarico di facilitatore informatico e con la co-progettazione dell’infrastruttura informatica del corso, nelle attività e-learning per docenti e corsisti, con l’obiettivo di creare e incentivare la costruzione di community e l’uso della rete nelle attività didattiche. Al centro della sua ricerca e progettazione lo sviluppo di Community (virtuali di apprendimento e di pratica), che tutt’oggi caratterizzano il suo metodo di insegnamento, sempre blended.

La collaborazione è proseguita, dopo il conseguimento della laurea quinquennale nel 2001 in Lingue e Letterature Straniere ad Indirizzo Filologico, come Docente a contratto con incarico per corsi  specializzati nell’uso dell’informatica a supporto della didattica e della comunicazione: comunicazione, usabilità ed e-learning per le lingue e le scienze del linguaggio. 

L’informatica come supporto della didattica anche applicata alla LIS (Lingua Italiana dei Segni),  per l’apprendimento della Lingua Italiana dei Segni; l’informatica come supporto della lingua veicolare TUMLIS (l’uso delle tecnologie a supporto della lingua veicolare) solo per citare alcuni degli argomenti trattati. Per 5 anni è stata anche docente del corso di informatica per Lingue e Scienze del Linguaggio “Comunicazione, Usabilità, E-Learning” nel Dipartimento di Lingue e Scienze del Linguaggio dell’Università Ca’ Foscari il cui obiettivo era l’utilizzo della tecnologia a supporto della didattica attraverso il web: dalla comunicazione all’usabilità delle interfacce per l’elearning, supportate da nozioni di intercultura nella collocazione comunicativa degli ambienti didattici nel contesto globale.

.Ha, inoltre, collaborato con centri di ricerca nazionali e internazionali, tra cui l’Abdus Salam Center for Theorethical Physics di Trieste, in qualità di docente per l’utilizzo delle tecnologie abilitanti nell’ambito della formazione via rete e dell’e-Learning. I corsi di Ebabling technologies for eLearning Environements tenuti per docenti provenienti da Paesi Extraeuropei (Africa, Argentina, Brasile, Thailandia, Egitto, …) avevano l’obiettivo di costruire le competenze necessarie a progettare infrastrutture per la didattica via rete, ambienti formativi complessi e contenuti efficaci per la distribuzione delle nozioni fondamentali. Alla fine del lungo periodo di formazione, ciascun docente nel Paese di provenienza era in grado di progettare la soluzione più efficace e adatta alle necessità a cui, di volta in volta l’Università di appartenenza doveva rispondere.

Ancora oggi prosegue la sua carriera accademica con Università Nazionali e Internazionali, tra cui Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e MFI Milano Faschion Institute (Università Bocconi, Università Cattolica di Milano e Politecnico di Milano).

All’attività di docenza ha sempre affiancato quella di progettazione informatica delle piattaforme di formazione e di aule virtuali per il Dipartimento di Italianista e Filologia Classico-Medievale dell’Università Ca’ Foscari per studenti non frequentanti volte a facilitare il percorso di studi da non  frequentanti, ma con il supporto di materiali didattici e interazioni con i docenti tali da permettere un percorso parallelo. Ha inoltre insegnato alla Venice International University – Centro Internazionale di Formazione Avanzata al Master in Mediazione del Mediterraneo, Informatica per la Mediazione del Mediterraneo, comunicazione interculturale nel web e usabilità. Sempre all’Università Ca’ Foscari di Venezia si è occupata per il corso di Tutor e Mediatore dei Segni della progettazione didattica e coordinamento delle Comunicazioni in ambienti multimediali. Progettazione ed elaborazione materiale didattico per il tutor mediatore nella lingua dei segni; DVD con filmati ed esercizi per l’apprendimento – valutazione delle competenze di ascolto e comprensione.  E sempre per la stessa Università della progettazione didattica
e Docenza per il Superamento del Digital Divide, strumenti linguistici per l’integrazione socio-culturale attraverso competenze di comunicazione, usabilità e organizzazione concettuale dell’informazione. E ancora per la stessa Università progettazione didattica e Docenza per le Metodologie linguistiche per la sordità e le patologie del Linguaggio: comunicazione online, usabilità e-learning per un ambiente ad efficacia comunicativa.

Per Netlife s.r.l. ha co-progettato infrastrutture informatiche per l’e-Learning – Master Universitari di primo e secondo livello per Università italiane.

Ha preso parte al progetto dell’Università Ca’ Foscari “Marco Polo Digitale”, primo in Europa relativo alla ricostruzione de Il Milione di Marco Polo, in qualità di direttore dell’infrastruttura informatica dopo le esperienze già maturate con il progetto Heliand e Archivio d’Annunzio, sempre legati all’editoria digitale con approccio filologico. Un progetto e-Learning legato all’editoria digitale e alla Filologia.

Per un elenco completo e dettagliato si invita a scrivere una mail a: anzalone.francesca@gmail.com