Site Overlay

Essere online: il futuro della comunicazione

Una volta si diceva se non hai un sito “sei out” e questo aveva creato una serie di siti vetrina in cui i contenuti e l’utente, quasi non venivano presi in considerazione, solo l’aspetto grafico, o meglio, la gradevolezza era l’elemento centrale. Da qui, grandi delusioni iniziali!

Poi, usabilità e accessibilità hanno iniziato a far ragionare sia i creatori (spesso erano webmaster per “autoproclamazione”) sia i navigatori, invitandoli a identificare delle esigenze, delle necessità e delle competenze specifiche. Non più quindi trasposizione del cartaceo in virtuale, ma, progettazione e sviluppo per argomento. Da qui la sparizione del webmaster tuttologo e l’identificazione di competenze specifiche e così richieste ed esigenze sempre più attente da parte del navigatore.

Si pensa quindi allo strumento “nuovo”, al mezzo come nuovo mezzo di comunicazione, e si passa alla parte di formazione legata a testi, immagini, studio della navigazione, aspetti specifici e naturalmente aspetti legati al webmarketing.

Da Vetrina a luogo virtuale di interscambio, in cui l’informazione non solo viene raggiunta dal lettore, ma in cui l’informazione raggiunge il lettore.

Ma oggi, che cosa significa essere online, sfruttando appieno il mezzo di comunicazione?
Essere raggiungibili e fruibili anytime, anywhere, anyplace aggiornato ai tempi moderni, dove per tempi moderni significa tablet, ipad, smartphone e avere a che fare con l’integrazione wifi, 3G, ma in proiezione 4G e WiMax che faranno sempre più parte del tessuto urbano.
Comunicare via rete significa risultare fruibili con strumenti e modalità differenti, sostanzialmente 24h su 24. Targetizzando la fruizione dell’utente. Questo è quello che la comunicazione sarà nel futuro (molto) prossimo.
Al giorno d’oggi l’utente “pretende” di poter fruire dei materiali anche nei momenti liberi. Quindi, sono in attesa di un aereo e posso quindi leggere …, sono in treno, ma ho bisogno di alcune informazioni …
Oggigiorno il primo strumento di informazione (soprattutto se mi trovo fuori) è Internet. E quindi mi aspetto che questi contenuti siano sempre aggiornati, sempre disponibili e facilmente fruibili da qualsiasi supporto.