Site Overlay

Geolocalizzazione, Check-in e Mobile Marketing

Il web 2.0 è anche “fisico” esce dalla rete e diventa luogo preciso con le proprie coordinate geografiche. Questa è la tendenza che sempre più si affaccia sulla quotidianità, si fa il check-in nel luogo in cui ci troviamo, si commenta, si tagga e si coinvolgono amici.

Gli smartphone ci permettono di creare questo sistema di coinvolgimento non solo online quindi, ma anche offline aumentando le potenzialità sociali di interazione. E questa tendenza non poteva passare inosservata agli imprenditori attenti alle tendenze del mercato.

Mi trovo in un posto, faccio il check-in, commento e magari inserisco anche con chi sono …  tutto questo che cosa può portare in termini di immagine?
Sicuramente visibilità alla location in cui vi trovate, sicuramente aumento della popolarità, più check-in ci sono, più significa che il locale è frequentato. E con i commenti, sicuramente una valorizzazione ulteriore dell’immagine che favorisce l’arrivo di nuovi clienti. E’ il passaparola web 2.0, quello che “mostra” attraverso immagini e attraverso la testimonianza diretta delle persone le iniziative, le attività, e gli aspetti magari meno noti di locali.
Ci sono strutture che invitano i clienti a fare il check-in, magari applicando una piccola scontistica, che creano direttamente le informazioni sul locale e invitano a postare commenti, che coinvolgono il pubblico in presenza ad interagire sempre più anche online.

Ricordando gli aspetti principali del web 2.0, conversazionalità, coinvolgimento e interessi comuni, si evidenziano una serie di strategie di marketing per potenziare quello che è uno degli aspetti “nuovi” del web, ovvero “l’uscita del web come luogo non fisico e la contenstualizzazione fisica all’interno del mondo”.

Lavorando quindi sul fronte della ricerca, e soprattutto sugli aspetti comunicativi e linguistici del web si arriva a definire una serie di potenzialità da tradurre in strategie che possono valorizzare l’Immagine (attraverso ufficio stampa e relazioni pubbliche) ed incrementare il lavoro (attraverso web marketing e social marketing).