Site Overlay

IMAGE REVOLUTION! Come cambia l’immagine nel cambiamento? Un #caffèindiretta con Piergiorgio Pirrone

Piergiorgio Pirrone, Image Revolution al #caffèindiretta con Francesca Anzalone

Image Revolution! Come cambia l’immagine nel cambiamento? Si può ancora creare qualcosa di NUOVO? L’appuntamento con Piergiorgio Pirrone, fotografo

Image Revolution! Ovvero una vera e propria rivoluzione nel concetto di immagine. La riflessione parte dal cambiamento, da questo periodo in cui il lock down ha determinato un cambio di abitudini, ma soprattutto di partecipazione digitale.

Appuntamento giovedì 21 maggio 2020 ore 14:00

LIVE con Piergiorgio Pirrone, fotografo a questo indirizzo https://www.facebook.com/francescaanzalonePRmanager/live_videos/ 

Piergiorgio Pirrone nasce a Roma nel 1976.
Laureato in legge, ma sin da giovane appassionato di fotografia, nel 2003 inizia a lavorare con l’agenzia fotografica “Team” di Franco Lefevre, dove cresce professionalmente.
Tra il 2004 ed il 2008 collabora con l’agenzia “Grazia Neri” e, dopo la sua chiusura, con la “Lapresse”.
Cofondatore della società di comunicazione “Margo” e successivamente di “Ragù communication”, realizza vari progetti fotografici sociali e commerciali con clienti nazionali ed internazionali.
Specializzato nella ritrattistica e nel reportage i suoi servizi vengono pubblicati in Italia e nel circuito internazionale.
Le sue esposizioni come “Pubblicittà” a Palazzo Venezia ed “Errances poetiques” a Parigi per il “Mois de la photo” hanno contribuito a far quotare il suo nome nel campo della fotografia d’arte.
Partecipa a numerosi premi fotografici ottenendo importanti riconoscimenti come il primo premio al “Venice movie stars photography award” per la miglior foto del festival di Venezia nel 2011 ; lo storico “premio Fiuggi“ per la fotografia nel 2017 e la prima edizione del  premio “Pietro Coccia” 2019  (premio ufficiale del Venice film fest 2019 che si assegna alla mostra  del cinema di Venezia per la migliore fotografia della rassegna).
Uno dei servizi pubblicati dalla rivista “Marcopolo”, grazie alla quale ha realizzato e realizza numerose documentazioni fotografiche in Italia e nel mondo, gli fa conseguire un premio dal presidente della regione greca dell’Halkidiki (penisola Calcidica) per “l’eccezionale contributo di promozione del territorio della penisola stessa.”

Il suo pensiero sulla fotografia si può racchiudere in questa frase:

“La fotografia è la più affascinante attività illecita.
Furti più o meno premeditati sono i piccoli reati di cui si macchia continuamente il fotografo.
Si impossessa abusivamente degli attimi che il mondo gli offre e li restituisce in un secondo momento, arricchiti della sua personale impronta”.