Site Overlay

10) L’addetto stampa come il critico …

Si tratta di un gioco di parole ovviamente, ma che per certi versi è una metodologia di lavoro (che in prima persona mi coinvolge, ho una laurea in lingue e letterature straniere ad indirizzo fiflologico letterario).

Analizzare accuratamente tutti i materiali informativi, estrarne i contenuti più interessanti, valorizzarne gli aspetti per creare una notizia non è un lavoro da poco! E, altro aspetto importantissimo, leggere e studiare la rassegna analizzandone anche le virgole per capire se vi sono punti di critica (talvolta velati), diventa il lavoro di riorganizzazione dei materiali.

Catalogare i materiali con ordine e soprattutto una logica generale, non è cosa da poco. Non dimentichiamoci che alla rassegna e all’archiviazione dei documenti prodotti deve poter accedere chiunque … sia interno che esterno alla struttura.

Abbiamo voluto enfatizzare l’aspetto dell’analisi, ma sicuramente è uno degli elementi su cui prestare sempre attenzione. Studiare, organizzare e riportare le informazioni non è affatto semplice se si vuole lavorare con attenzione: studiare la comunicazione in funzione del destinatario chiunque esso sia.
Personalizzare la comunicazione è sempre importante, senza scivolare in “perdite di tempo”.