Site Overlay

Contaminazione di talenti in un giardino creativo a Padova, l’inaugurazione

Ieri, 5 dicembre 2012 l’inaugurazione del Talent Garden di Padova, sotto i riflettori dei media e con l’attenzione che merita.

Si chiama Talent Garden, TAG si trova a Padova in via Croce Rossa 36 ed è
uno spazio di coworking nell’area web, digitale e comunicazione.

Inaugurato
ufficialmente il 5 dicembre 2012 TAG Padova si presenta già come un
luogo di talenti pronto a fare parlare di sé. Lo spazio aperto 24 ore su
24 tutti i giorni è già popolato da 15 talenti che potranno arrivare a
36 ma attraverso una selezione anche da parte di chi già “vive” la
realtà.
Spazi comuni, cucina, open space un luogo pensato per la
condivisione e la creatività. Un social network in “carne ed ossa” in
cui ciascuno potrà condividere idee, confrontarsi e contaminarsi.
Un’architettura non informatica in grado di trasmettere il senso del
progetto, in cui i mobili ecocompatibili accolgono i talenti e in cui la
disposizione degli spazi favorisce la consapevolezza della Community.

Un
progetto reso possibile dalla lungimiranza di imprenditori veneti che
credono nell’innovazione, nei giovani e nella condivisione del sapere,
ma soprattutto che credono in nuovi progetti fatti dalla contaminazione e
che supportano i giovani incitandoli alla creatività.
Una nuova
logica di pensiero, contaminata dal web e dalla sua socialità e di
lavoro ancora “giovane” in Italia ma che promette già grandi risultati.
Perché, come trasmettono i fondatori, premere il pedale
dell’acceleratore sull’innovazione aiuta a non frenare la crescita.

Il progetto, conosciuto personalmente alla sua presentazione a cura di Fabrizio Ventre presso la Filanda dell’Innovazione grazie all’Associazione Nord Est digitale, l’8 ottobre 2012 mi ha immediatamente colpita per la sua “tipicità web” applicata all’offline. Non solo opportunità per i giovani come vetrina nel mondo del mercato, ma anche facilitazione e promozione della socializzazione aspetto che generalmente nelle aziende italiane è meno “sentito”. E’ questa una delle caratteristiche che mi ha colpito maggiormente una logica di “avvicinamento delle persone in maniera non virtuale” grazie alla creazione di spazi condivisi e alla “facilitazione dell’appartenenza ad una Community”. Un flusso di creatività e di contaminazione che sicuramente, grazie ad accorgimenti architetturali e filosofici riuscirà a dimostrare che innovazione non significa solo tecnologia ma anche nuovi modi di relazionarsi tipici del web ma efficaci nell’offline.

Per saperne di più Talent Garden Padova

logo-tag_padova_low1.jpg