Site Overlay

Mostre d’arte e web: come si promuovono oggi le mostre?

Siamo nell’era della comunicazione e l’arte non ne è esclusa. Chi più chi meno immagina una strategia creativa e la propone al pubblico. Noi tra gli obiettivi abbiamo quello di comunicare l’arte ma non abbiamo la pretesa di essere i migliori, siamo una delle società di comunicazione e formazione che popolano questo settore, lo facciamo con passione e soprattutto sappiamo applaudire ai casi di successo.

La nostra ricerca per voi prosegue con post, tweet e tanta passione! www.netlifesrl.it Comunicazione e Formazione


Quanto e come vengono utilizzati i social media nella comunicazione delle mostre d’arte?

Nel tentativo di rispondere a questa domanda, abbiamo effettuato una ricerca tra le mostre d’arte più importanti oggi proposte in Italia. La rassegna continuerà nella prossime settimane con altre analisi.

Frida Kalo – 20 marzo – 31 agosto 2014 – Scuderie del Quirinale (Roma)
La mostra sulla famosa pittrice messicana è la proposta delle Scuderie del Quirinale, luogo rappresentativo delle mostre nella Capitale.

La mostra non ha un sito internet proprio ma utilizza quello istituzionale delle Scuderie presentando inoltre un’ interessante rassegna di incontri sulla figura della pittrice e sulla sua terra, e una rassegna cinematografica con film legati al nome di importanti protagoniste dell’arte del ‘900.

La promozione della mostra passa inoltre tramite la pagina fan di FACEBOOK istituzionale delle Scuderie del Quirinale (con più di 56.000 fan) nella quale vengono condivise notizie in merito ad orari e attività delle mostra stessa ma dove sono presenti anche i filmati di presentazione e gli incontri con storici dell’arte e studiosi avvenuti in occasione della mostra.

I video rimandano ovviamente al canale YOUTUBE (sempre come Scuderie del Quirinale) che ha 499 iscritti ma molte più visualizzazioni dei filmati.

Il canale TWITTER è ugualmente quello di @Scuderie con più di 3500 follower dove l’hashtag scelto per la promozione è #FridaRoma e dove vengono rilanciate le notizie di quel che accade in mostra.

Su PINTEREST sempre con account Scuderie del Quirinale è presente una bacheca relativa alla mostra con 8 pin e 135 follower geolocalizzata sulle Scuderie.

Vi è inoltre un collegamento diretto con TRIPADVISOR affinché il visitatore possa lasciare un commento.

Riassumendo diremo una presenza molto istituzionalizzata e con particolare attenzione al canale YOUTUBE con tanti video presenti.

Pietro Manzoni – 26 marzo – 2 giugno 2014 – Palazzo Reale –Milano

La mostra sull’artista Pietro Manzoni è proposta in uno spazio altrettanto prestigioso, quello di Palazzo Reale di Milano.

La mostra gode di un sito dedicato (www.mostramanzonimilano.it) con un hashtag in evidenza in prima pagina #pietromanzoni. In prima pagina sono poi poste le icone relative ai diversi social.

FACEBOOK punta sulla pagina fan dell’editore SKIRA’ che ha contribuito alla creazione della mostra attraverso il brand Skirà Grandi Mostre. La pagina ha più di 10.500 fan e si occupa di tutte le mostre e i volumi in uscita dell’editore.

Anche il canale TWITTER punta sull’account di Skirà che conta più di 3600 follower e che segue la stessa linea editoriale della pagina facebook.

E’ stata creata anche una bacheca PINTEREST sempre nel profilo della casa editrice con 46 pin e 280 follower con pubblicazioni anche dell’inaugurazione e con uno storytelling dedicato ad alcune delle opere che avviene tramite le parole dell’artista.
Esiste anche un canale INSTAGRAM che punta sul profilo generale della casa editrice (94 follower) e con qualche immagine della mostra.
La volontà di coinvolgere il pubblico passa attraverso la pagina del sito (posta in evidenza) che si chiama Socialize! In questa pagina il visitatore o il semplice amante dell’opera dell’artista viene invitato a diventare un’opera vivente: “Nelle Sculture viventi, 1961, Manzoni appone la propria firma al corpo di modelle viventi, e rilascia loro delle Carte d’autenticità che garantiscono la natura artistica dei soggetti trasformati in opere d’arte dalla sua firma. “Oggi anche tu puoi diventare un’opera vivente” – dice il sito- di Piero Manzoni” scaricando un certificato di autenticità che andrà stampato, compilato e poi attraverso un selfie pubblicato sui social con l’hashtag #operavivente”. La gallery compare nella pagina della mostra.
Sicuramente un tentativo interessante di coivolgere i visitatori e farsi sentire parte della mostra stessa.

a cura di Romena Brugnerotto