Site Overlay

Emergenza24, la più grande piattaforma europea indipendente di comunicazione di emergenza e di Protezione Civile prosegue nel suo Civic Activism

Maurizio Galluzzo, fondatore e coordinatore di Emergenza24 Maurizio Galluzzo, Fondatore e Coordinatore di Emergenza24

Emergenza24, la più grande piattaforma europea indipendente di comunicazione di emergenza e di Protezione Civile prosegue nel suo Civic Activism

Una Community di oltre 56.000 persone, collaborazioni con oltre 1200 Istituzioni tra Italia e Estero, un servizio gratuito e aperto agli operatori del settore, giornalisti ma anche cittadini attivo H24 e 7 giorni su 7 dal 2012. Ininterrottamente.  800 milioni di fatti e notizie analizzati ogni anno, di cui 2,4 milioni diventano informazioni strutturate. Oltre 4 miliardi di informazioni base archiviate. Milioni di persone che entrano in contatto con l’informazione nelle prime ore di un evento emergenziale di portata internazionale. 50 applicazioni software sviluppate esclusive per operare, nella massima sicurezza e per rispettare privacy e GDPR, che sono in continua evoluzione e miglioramento. Questo, ma non solo è Emergenza 24.

Punto di riferimento di un’informazione istantanea e verificata, relativa a situazioni di emergenza, crisi, protezione civile o situazioni che possono costituire disagio per le persone; il progetto ha fini di civic activism, non solo attraverso la comunicazione delle emergenze, ma anche attraverso conversazioni e moderazione delle discussioni. Troppo spesso le conversazioni rischiano di venire minate da profili “tossici” che utilizzano i social per sfogare rabbia o manipolare l’informazione. Per Emergenza 24 esiste un solo slogan da sempre “Essere utili ai cittadini” attraverso un’informazione istantanea, verificata e in grado di supportare il cittadino nella comprensione degli avvenimenti. A cui si aggiunge un hashtag che caratterizza anche Gli Stati Generali della Comunicazione in Emergenza che Emergenza24 organizza ogni anno, ovvero #FareSquadra con cui si ricorda che ogni persona rappresenta valore e questo valore è in grado di aumentare esponenzialmente se si lavora insieme. Ed è in questa logica che la Community continua a crescere.

Come ogni anno aggiorniamo i dati di Emergenza24, per chi volesse seguire il progetto oltre al sito www.emergenza24.org  può connettersi anche a tutti i canali social attivi, su Twitter @emergenza24

EMERGENZA24, OGGI

È la più grande piattaforma europea indipendente di comunicazione di emergenza e di Protezione Civile. Si tratta di una community di oltre 56.000 persone che si è dotata di regole di governance e di gestione delle informazioni unica nel suo genere.
Ogni dato trattato non solo rispetta i regolamenti nazionali ed internazionali in tema di privacy e di compliance con il GDPR ma ha grande cura nella protezione delle persone in difficoltà o minori.
Collabora con oltre 1200 istituzioni in Italia e all’estero.
Emergenza24 è un servizio gratuito ed aperto agli operatori del settore, giornalisti ma anche cittadini attivo H24 e 7 giorni su 7 dal 2012. Ininterrottamente.

ESSERE UTILI AI CITTADINI

Significa essere il punto di riferimento per una informazione istantanea, davvero in tempo reale, e verificata grazie alle tecnologie di analisi e dall’intervento determinante di operatori specializzati e  continuamente formati.
Il progetto non ha fini pubblicitari ma di civic activism, non interessa la visibilità e nemmeno i follower quindi, a differenza dell’informazione commerciale, questa è priva di interesse di clickbaiting o esagerazioni tipiche del giornalismo da raccatto.

ATTRAVERSO I SOCIAL

Emergenza24 nasce all’interno dei social, su Twitter in particolare, ma utilizza e sperimenta ogni nuova piattaforma. All’interno dei social non solo comunichiamo ma conversiamo e moderiamo le discussioni. Interagiamo con ogni persona intervenga operando con un sistema di “triage informativo” per dare la precedenza a questioni urgenti.

Non c’è social o piattaforma di comunicazione che non abbiamo testato o testeremo. Di recente abbiamo avviato un progetto per una presenza in tempo reale su ClubHouse ed abbiamo già sperimentato delle conversazioni in occasione di eventi emergenziali.

EMERGENZA24 IN NUMERI

Emergenza24 ha sviluppato al suo interno oltre 50 applicazioni software esclusive per operare, nella massima sicurezza e per rispettare privacy e GDPR, che sono in continua evoluzione e miglioramento. C’è inoltre da considerare che il numero delle fonti aumenta di giorno in giorno. Attualmente leggiamo, anonimizziamo ed elaboriamo oltre 800 milioni di fatti e notizie. Circa 2,4 milioni di questi fatti diventano, dopo diversi passaggi, elementi all’attenzione degli operatori che le valutano singolarmente ed eventualmente le trasformano in informazioni strutturate che diventano anche tweet.
Le informazioni sono relative a situazioni di emergenza, crisi, protezione civile o situazioni che possono costituire disagio per le persone.
Tutte le informazioni sono datate, georeferenziate, dotate di significatici hashtag che fanno parte di un più complesso modello ontologico. In questo modo sarà possibile riutilizzarle in futuro per successive elaborazioni grazie anche all’Artificial Intelligence nelle sue diverse declinazioni.

UN ARCHIVIO APERTO AL MONDO DELLA RICERCA

Parliamo di bigdata, di un cluster di dataset di oltre 4 miliardi di informazioni elementari.
L’archivio è aperto a ricercatori e professionisti della comunicazione di emergenza che abbiano un reale e non commerciale progetto. Con questi dati sono state finora discusse una decine di tesi di laurea e/o di dottorato.

I comportamenti in rete sono alla base del progetto. Per questo motivo abbiamo creato il concetto di Sinapsy+ ovvero relazioni tra elementi o aggregati di elementi che vengono trattati come oggetti.
Al momento ne abbiamo archiviate oltre 1,2 miliardi. Un numero che non è destinato a crescere velocemente ma a modificarne la sua struttura interna.
L’obiettivo è quello di poter creare dei modelli statisti di comportamento, relazioni tra cluster, previsioni comportamentali.
L’importanza del progetto è molto alta in quanto da anni tutta la ricerca del digital marketing è rivolta a cercare di comprendere queste relazioni complesse. Noi abbiamo uno dei più grandi dataset indipendenti in tal senso con una focalizzazione sull’Italia ma anche sulla maggior parte dei paesi occidentali. 

INCONTRI, EVENTI E STATI GENERALI: LA PRESENZA OFFLINE DI EMERGENZA24

Organizziamo incontri, seminari, eventi ma quello più significativo è costituito dagli Stati Generali della Comunicazione di Emergenza che si svolge ormai da 5 anni. Viene fatto il punto sullo stato dell’arte della comunicazione di emergenza, crisi e di protezione civile con esperti che provengono dall’università, dal volontariato, dalle istituzioni e dalla società civile.
Emergenza24 lo scorso anno ha partecipato ad una quarantina di eventi pubblici o seminari universitari in con i propri relatori.
#FareSquadra è da sempre il nostro slogan. Significa che ogni persona ha valore e questo valore aumenta se si lavora insieme

 

SENTIMENT NELLE EMERGENZE

Tutti parlano delle keyword del momento. Ma c’è una profonda differenza tra lo studio e la ricerca nell’ambito di una determinata disciplina e l’introduzione parassitaria della parola per avere attenzione.
Nel nostro caso sono anni che lavoriamo su modelli di analisi del sentiment ed i nostri modelli sono in grado di prevedere quale sarà il mood di risposta degli utenti in rete.
Sappiamo che usando una certa parola avremmo una determinata reazione, se aggiungiamo un aggettivo cambierà il livello di attenzione così come l’introduzione di grafiche, infografiche o immagini.

Tenere le conversazioni libere da emozioni è difficile ma noi lo facciamo quotidianamente, H24. Intervenendo, anche in modo definitivo, su profili ad alta rischiosità.
Si tratta quasi sempre di profili tossici che utilizzano i social per sfogare rabbia o semplice ignoranza. 

Ricordiamo che abbiamo avviato e manteniamo il progetto Carta di Venezia per comunicazione di emergenza (www.cartadivenezia.org) e che contine le migliori norme comportamentali selezionale e sviluppati insieme alla community dal 2016.

MILIONI DI IMPRESSION NELLA PRIMA ORA DI UN EVENTO DI IMPORTANZA INTERNAZIONALE CON UN UNICO OBIETTIVO: ESSERE UTILI

Non diamo importanza al traffico generato perché il fine è quello di arrivare a chi è interessato all’informazione. Parliamo comunque per un singolo evento di importanza internazionale dell’ordine di milioni di impression. Un solo evento come il “caso Bataclan” ha portato oltre 2.9 milioni di persone ad entrare in contatto con le nostre informazioni nella prima ora.

Attiviamo continuamente gruppi di lavoro, progetti a breve, medio e lungo termine.
Per i volontari digitali abbiamo un progetto specifico che verrà avviato nei prossimi mesi. Oltre a questo lavoriamo continuamente per l’uso  consapevole dei social.
Mediamente sono coinvolte un migliaio di persone in contemporanea sui diversi progetti.

 

APPUNTAMENTO SU CLUBHOUSE MERCOLEDì 24 FEBBRAIO DALLE 18:30 ALLE 19:30

https://www.joinclubhouse.com/event/xXzjpKlb